Precauzioni nell’uso della rete sociale

Rischi

I contenuti della comunicazione in rete (testi, foto, video, …) dopo la pubblicazione diventano difficilmente controllabili

  • possono rimanere visibili su un certo sito per sempre
  • possono rimanere conservati su un server non attivo oppure salvati su un computer privato e ritornare visibili dopo alcuni anni
  • i messaggi delle chat e delle e-mail viaggiano in chiaro e persone esperte possono intercettarli
  • possono essere molte le persone coinvolte, anche indirettamente, nella comunicazione: amministratore, moderatore, destinatario, mittente, iscritto, utente, …

I social network sono luoghi della rete molto pericolosi perché

  • il numero enorme di iscritti
  • le diverse modalità di comunicazione disponibili (chat, forum, gruppo, bacheca, blog, gaming online, …)
  • l’illusione di non essere identificabili

facilitano e amplificano comportamenti superficiali o trasgressivi che possono diventare facilmente reati

  • furto d’identità
  • violazione della privacy
  • violazione di copyright
  • cyberbullismo, stalking, …
  • sexting, grooming, pornografia minorile, pedopornografia
  • produzione, possesso, diffusione di contenuti illegali
    • ingiuria, calunnia, diffamazione, …
    • incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi
    • apologia di reato, istigazione a delinquere

Era un semplice controllo fiscale, nel suo studio di commercialista, quello che stavano facendo gli uomini della Guardia di Finanza. Ma nel pc di (…) tra i file della contabilità sono comparse le registrazioni di alcuni film pornografici che vedevano protagonisti dei minori. E gli agenti delle Fiamme Gialle, a quel punto, hanno fatto scattare le manette ai polsi del professionista che da ieri sera è in carcere.

Il materiale pedopornografico rinvenuto dai finanzieri durante il controllo fiscale è ora al vaglio degli inquirenti. Anche perché oltre che nell’hard disk del pc, i filmati erano registrati anche su altri supporti informatici. Dalle verifiche potrebbe essere possibile anche risalire ai siti dove questo materiale è stato scaricato e tentare di porre fine a quegli abusi su minori.


Precauzioni?

  1. Quando ti registri per usufruire di un servizio compila i dati strettamente necessari e mai quelli facoltativi.
    Se le informazioni richieste sono eccessive utilizza un altro servizio.
  2. Dopo la registrazione limita la visibilità dei dati del tuo profilo, se è possibile.
  3. Non diffondere mai i dati personali che permettono di identificarti: cognome, data di nascita, indirizzo, telefono, cellulare, …
  4. Mantieni segreta la password (furto d’identità) di accesso altrimenti qualcuno potrebbe impossessarsi del tuo profilo e inserire contenuti dannosi
  5. Considera che i contenuti che ti riguardano potrebbero essere consultati da genitori, compagni di scuola, insegnanti, vicini di casa, attuale o futuro partner…, attuale o futuro datore di lavoro…,
  6. Non diffondere mai contenuti che potrebbero ridicolizzare, offendere qualcuno e nel dubbio chiedi prima il permesso.
  7. Il 99,9% delle persone mente su alcuni aspetti della propria identità: aspetto, età, sesso, occupazione, …
    Non accettare compravendite, baratti, appuntamenti, … potresti avere brutte sorprese.
  8. Il 99,9% delle pagine online di persone famose sono gestite da perfetti sconosciuti che non hanno alcun legame con essi.
    Non chiedere un parere o aiuto, non aderire a iniziative, non inviare denaro, …
  9. Continua tu… consultando le numerose risorse online disponibili

RISORSE ONLINE

Notice: This work is licensed under a BY-NC-SA. Permalink: Precauzioni nell’uso della rete sociale

Comments are closed.